L’olio di cocco è un ritrovato che può avere tanti usi diversi grazie alle sue molte proprietà. Si ricava dalla spremitura a freddo della polpa del cocco, ottenendo un grasso in cui sono presenti acido laurico, acido caprico, acido caprilico. L’acido laurico è un grasso saturo indispensabile per il corpo umano lo aiuta a combattere i virus come quello dell’herpes o dell’influenza. Quando si parla di acido caprico, si fa riferimento a un potente antimicrobico. Infine, l’acido caprilico ha una funzione antifungina che agisce anche contro la candida.

Come si presenta

L’olio di cocco si presenta in forma solida e dal colore lattiginoso in inverno. Quando inizia a fare più caldo, è più liquido. Se è troppo solido si può scaldare semplicemente tra le mani oppure a bagnomaria inserendolo in una bacinella di acqua calda. Tra gli articoli su salute e benessere si possono trovare tanti altri consigli utili. Di seguito, si possono scoprire i principali sui e benefici dell’olio di cocco al fine di capire meglio come mai negli ultimi tempi stia diventando così popolare e diffuso.

Per uso alimentare

Per iniziare, l’olio di cocco può essere utilizzato a scopo alimentare. Si può infatti utilizzare per cucinare, sia cotto che a crudo. Alcuni lo utilizzano per friggere ma viene impiegato soprattutto per la realizzazione di dolci vegani. È un ottimo sostituto dell’olio extravergine di oliva ma soprattutto dell’olio di palma che risulta essere un prodotto da evitare soprattutto per questioni ambientali.

Per idratare la pelle

La maggior parte delle volte che si fa ricorso all’olio di cocco, lo si fa a scopo cosmetico. Torna utile in moltissimi modi diversi, anche per la creazione di prodotti di bellezza fai da te. Può essere utilizzato per ammorbidire la pelle e il derma grazie al suo potere idratante. Infatti, lo si usa sul viso, sulle mani e su tutto il corpo per combattere la pelle secca e disidratata.

Post rasatura

Molte donne usano l’olio di cocco dopo la rasatura e la ceretta per calmare la pelle e lenire le irritazioni. Infatti, riesce a riparare il derma e aiuta anche a rimuovere eventuali residui di cera che sono rimasti sulla pelle dopo l’applicazione delle strisce depilatoria.

Come struccante

Al posto dello struccante, si può utilizzare l’olio di cocco che in grado di rimuovere anche il trucco waterproof, naturalmente più resistente e difficile da eliminare.

Impacco per capelli

Può essere un ottimo alleato anche per capelli secchi e sfibrati. Riesce a nutrire i capelli sfibrati e riparare le doppie punte che si formano sui capelli più lunghi. Si sistema una quantità di olio di cocco sulle lunghezze per un impacco prima del consueto shampoo.

Per sbiancare i denti

Forse non tutti sanno che l’olio di cocco può essere utilizzato anche per avere denti più bianchi grazie al suo alto contenuto di calcio. Questo olio aiuta a ridurre la formazione della placca e quindi prevenire le carie. Basta metterne una piccola quantità sul solito spazzolino.