I disturbi provocati dalla cervicale sono ben noti a molte persone, indipendentemente dall’età e dalle abitudini, e, in assenza di traumi o patologie, si riferiscono spesso a errori di postura e contratture dovute al freddo e agli sbalzi termici.

I sintomi sono piuttosto fastidiosi, dal mal di testa, di collo e di spalle, alle vertigini, ai ronzii auricolari, e possono arrivare a compromettere seriamente la qualità della vita. Quando non sono presenti, come abbiamo detto, patologie particolari, l’uso dei farmaci non è raccomandabile in quanto, oltre alla scarsa efficacia, comportano una serie di spiacevoli effetti collaterali. Perché allora non ricorrere al massaggio cervicale, ideale per sciogliere le contratture e risolvere il senso di tensione e di rigidità?

Tuttavia, non sempre si dispone del tempo utile per recarsi da un massaggiatore esperto: la soluzione ideale è allora quella di utilizzare regolarmente un massaggiatore cervicale elettrico, che svolge oltretutto un effetto rilassante e molto piacevole.

I massaggiatori cervicali sono piccoli dispositivi molto pratici e versatili, ideali da utilizzare in ogni momento, perfetti anche da portare con è in ufficio e in viaggio, la cui funzione principale è quella di riprodurre i movimenti e la pressione tipica delle varie tecniche di massaggio.

L’uso del massaggiatore cervicale permette di sciogliere le contratture e di risolvere blocchi muscolari e tensioni, eliminando il relativo senso di dolore e di rigidità. Inoltre, alcuni modelli sono dotati di sistema a raggi infrarossi, in grado di generare un leggero calore, molto gradevole e ideale soprattutto quando il problema è causato dal freddo.

Come funziona un massaggiatore cervicale

Un massaggiatore cervicale di buona qualità riproduce, mediante vibrazioni ed impulsi elettromagnetici, i movimenti e la pressione caratteristici dei massaggi manuali, con un effetto benefico sia nei confronti delle tensioni muscolari, sia a livello della circolazione locale.

È un rimedio indicato per le cervicalgie croniche e moderate, naturalmente chi soffre di patologie artrosiche o ha subito un trauma, prima di ricorrere al massaggiatore elettrico è bene che chieda un parere al proprio medico di fiducia.

I caratteristici modelli di massaggiatore per la cervicale sono strutturati per poter essere posizionati intorno al collo, offrendo un’immediata sensazione di benessere e di relax. Leggeri e maneggevoli, possono essere portati ovunque con è e utilizzati in ogni momento, anche al lavoro, in auto, in viaggio e nei momenti di riposo.

Si raccomanda di non acquistare prodotti molto economici e di scegliere invece un massaggiatore di ottima qualità, dotato di funzioni e programmi, così da poter personalizzare l’esperienza di massaggio in base alle esigenze e preferenze.

Le funzioni di cui è dotato un massaggiatore per la cervicale

I modelli più moderni e innovativi, sono dotati di diversi programmi, che permettono di ottenere l’effetto dei massaggi manuali, con la possibilità di scegliere tra diverse opzioni, dalla digitopressione, al massaggio shiatsu.

Spesso è possibile selezionare anche l’intensità del massaggio, così da ottenere un effetto energizzante o rilassante, riattivare la circolazione e tonificare la pelle e i tessuti, proprio come avverrebbe in una seduta di massaggio tradizionale.