Esercizi per pettorali: i più efficaci da inserire nel proprio programma di allenamento

//Esercizi per pettorali: i più efficaci da inserire nel proprio programma di allenamento

Gli esercizi per pettorali permettono di aumentare la massa muscolare nella zona del petto, ma non solo: spesso e volentieri consentono anche di sviluppare i muscoli delle braccia e di ottenere quindi due benefici con un unico sforzo. Scelti quasi sempre dagli uomini che amano tenersi in forma e sfoggiare un fisico virile, gli esercizi per pettorali sono in realtà utili anche per l’universo femminile. Se infatti si eseguono nel modo corretto, nella donna hanno benefici molto apprezzati perché consentono di rassodare il seno.

In molti casi nei programmi di allenamento questi esercizi prevedono l’utilizzo di attrezzi specifici come la panca, i TRX ed i manubri, ma non è detto che si debba andare in palestra a tutti i costi per ottenere ottimi risultati.

Esercizi per pettorali da inserire nel proprio programma di allenamento per tornare in forma

Molti esercizi per pettorali si possono fare anche a corpo libero, senza alcun tipo di strumento e visto che non tutti hanno il tempo o la possibilità di andare in palestra vi proponiamo i 3 più efficaci che potete fare a casa.

1) Push-up (piegamenti sulle braccia)

I push-up o piegamenti vengono spesso chiamati impropriamente flessioni e sono tra i più famosi esercizi per pettorali. Solitamente gli uomini riescono a fare diversi piegamenti in serie, mentre per le donne potrebbe risultare un po’ più complicato le prime volte. Senza fare inutili distinzioni di sesso, bisogna sempre tenere presente che per riuscire ad effettuare diversi push-up in serie occorre essere allenati. Basta procedere gradualmente e a poco a poco si ottengono risultati davvero strepitosi. L’aspetto positivo dei piegamenti è che non si limitano ad allenare i muscoli pettorali ma anche i bicipiti: utilissimi per rassodare le braccia.

Ecco i passaggi da seguire per fare i piegamenti nel modo corretto:

  • Stendersi a terra con la pancia rivolta verso il basso e con le mani subito sotto l’altezza delle spalle, appoggiate al suolo e con i palmi paralleli al tronco;
  • Puntare i piedi contro il pavimento, tenendo le gambe sempre diritte ed evitando di piegare le ginocchia;
  • Salire con tutto il corpo spingendo unicamente sulle mani e facendo perno sulle punte dei piedi che toccano il suolo;
  • Scendere quindi lentamente, fino ad arrivare quasi a toccare il terreno con il naso, quindi rimanere in questa posizione per qualche secondo;
  • Risalire facendo sempre forza unicamente sulle braccia e ripetere l’esercizio 20 volte.

Le ripetizioni da fare dipendono dal grado di allenamento: conviene procedere gradualmente e aumentarle di volta in volta.

flessioni

2) Piegamenti esterni con asciugamani

Questa variante dei piegamenti classici va eseguita con due asciugamani sotto ai palmi ed è utile per allenare i pettorali centrali. Ecco i passaggi da seguire per fare questi push-up nel modo corretto:

  • Posizionarsi come per fare i classici piegamenti, ponendo un asciugamano sotto al palmo di ogni mano e partendo con le braccia già tese ed il corpo alzato da terra;
  • Scivolare lentamente con le braccia verso l’esterno, cercando di disegnare un’immaginaria linea retta con i palmi delle mani;
  • Arrivare il più in basso possibile, quindi tornare nella posizione iniziale e ripetere l’esercizio.
2019-05-22T14:06:21+00:00