Dimagrire camminando: le 5 regole per tornare in forma

//Dimagrire camminando: le 5 regole per tornare in forma
  • Dimagrire-camminando

Dimagrire camminando è davvero possibile, ma bisogna farlo nel modo giusto perchè la semplice passeggiata non aiuta a perdere peso. Se quindi il vostro obiettivo è quello di tornare in forma e smaltire qualche chilo di troppo, scordatevi di ottenere dei risultati evidenti senza impegnarvi. Non esistono ancora attività che permettono di dimagrire senza compiere un minimo sforzo e anche se passeggiare è senz’altro benefico per la salute, non è sufficiente per bruciare calorie e grassi in modo significativo.

Dimagrire camminando: 5 regole per farlo nel modo giusto

Se volete dimagrire camminando, dovete rispettare delle regole ben precise che vedremo adesso insieme.

#1 Camminare a ritmo sostenuto

La prima regola che bisogna seguire per dimagrire camminando è quella di mantenere sempre un ritmo sostenuto, perchè come abbiamo accennato la passeggiata a passo blando serve a poco e non permette di perdere peso. Se avete un’applicazione o un dispositivo che monitora la vostra velocità, potete tenerla sotto controllo e verificare che sia adeguata. Considerate che se il vostro obiettivo è quello di dimagrire non dovete scendere sotto i 5-6 km/h. Naturalmente, più veloci riuscite ad andare e maggiori saranno le calorie ed i grassi che potrete bruciare.

#2 Camminare per almeno 45 minuti consecutivi

Anche la durata della camminata incide sui risultati che possiamo ottenere: anche se andiamo a ritmo sostenuto, 10 minuti sono troppo pochi per riuscire a portare il corpo ad attingere alle riserve energetiche e quindi a bruciare i grassi. Alcuni sostengono che si possa dimagrire camminando 30 minuti, ma considerando che all’inizio l’organismo si deve riscaldare, conviene alzare questo limite a 45 minuti. Anche in questo caso, più lunga sarà la camminata e maggiori saranno i risultati naturalmente.

#3 Camminare almeno 4-5 giorni a settimana

La costanza è importantissima se si vogliono ottenere dei risultati effettivi, quindi per dimagrire camminando non basta avere un ritmo sostenuto e nemmeno mantenerlo per 45 minuti. Questa attività deve essere effettuata almeno 4 giorni alla settimana, meglio ancora se 5. Volendo si può anche fare tutti i giorni, ma solo se si è già allenati perchè altrimenti si rischia di sovraccaricare il corpo, che necessita comunque di un po’ di riposo.

#4 Mantenere una postura corretta

Un errore che commettono in molti quando vanno a camminare è quello di inarcare la schiena in avanti o indietro, il che è sbagliatissimo e rischia di provocare grandi problemi alla schiena. La postura però incide anche sugli effetti della camminata, perchè se ci manteniamo perfettamente diritti sollecitiamo maggiormente gli addominali e quindi bruciamo più grassi modellando di più tutta l’area della pancia e dei fianchi.

#5 Seguire una dieta sana ed equilibrata

Dimagrire camminando è possibile e non è nemmeno particolarmente difficile, ma non bisogna mai fare l’errore di pensare che visto che si fa attività fisica si è autorizzati a mangiare cibi grassi e concedersi più sfizi. Mangiare sano è fondamentale per evitare che il peso aumenti anzichè diminuire. Questo non significa che sia necessario seguire una dieta drastica, però prestare attenzione a quello che si mangia ed evitare i cibi troppo grassi e calorici è sempre importante quando l’obiettivo è quello di dimagrire.


2020-06-05T13:18:42+00:00