Qualunque sia il vostro tipo di capello, c’è una connessione molto stretta tra la sua salute e il benessere del corpo. Le abitudini alimentari e lo stile di vita influenzano quello che è l’aspetto esteriore di ciascuno, compresa la chioma. Non bastano quindi i trattamenti e i prodotti per intervenire su una capigliatura che sta perdendo vigore: prima di passare a questi accorgimenti è fondamentale prestare attenzione al cibo che si assume, perché se non si effettueranno per prima cosa dei cambiamenti in questo campo, a poco servirà affidarsi a degli articoli professionali, che potranno risolvere solo parzialmente i problemi.

Come ottenere un corpo sano

Avere un’alimentazione appropriata è il primo step da compiere per ottenere dei capelli in salute. Il districarsi tra i continui impegni quotidiani porta spesso a consumare pasti velocemente, non dando la giusta attenzione a questo importante momento della giornata, necessario per assumere le energie per svolgere le attività più disparate.

La chioma risente di queste carenze, diventando opaca o spezzandosi più facilmente, soprattutto quando c’è una carenza di proteine e sali minerali, indispensabili per essa dato che vanno a comporre quella che è la sua ossatura. Gli alimenti che contengono queste sostanze sono generalmente il pesce, gli oli vegetali, i legumi, le uova, i derivati del latte. Bisognerà dare molto spazio a frutta e verdura, meglio se cruda dato che risulta più assimilabile dall’organismo. Le vitamine sono importanti perché regolano la sintesi della cheratina, e la loro mancanza risulta evidente quando i capelli cominciano a spezzarsi, facendosi più opachi.

Non va trascurato il bere: assumere 2 litri di acqua al giorno dovrebbe essere la norma, cercando di consumarne tanta anche non durante i pasti. Bisognerebbe invece astenersi dal bere troppo alcolici.

Periodi di stress o variazioni ormonali possono gravare sulla salute dei capelli, per cui in questi casi è buona consuetudine rivolgersi a dei professionisti. Per affrontare questi periodi complicati anche fare attività fisica può giovare sia al corpo che alla mente.

Tutti i segreti per dei capelli sani

Dopo aver curato l’alimentazione, si passa a degli accorgimenti per consentire ai capelli di svilupparsi in maniera sana. Partendo dal lavaggio, si può dire che la scelta sbagliata è lavare la chioma ogni giorno, perché ciò la renderebbe più secca dato che verrebbero tolti gli oli che il cuoio capelluto produce per mantenersi luminoso, facendolo inoltre diventare grasso. È preferibile poi usare l’acqua fredda perché evita il formarsi di doppie punte e di crespo.

Una volta completato il lavaggio, i capelli vanno tamponati e non strizzati, per poi districarli con un pettine che, rispetto alla spazzola, rischia meno di romperli e strapparli soprattutto se i denti sono larghi.

Per quanto riguarda lo styling, sarebbe preferibile usare il meno possibile strumenti come piastre o phon, m qualora si rendesse necessario nel primo caso è preferibile applicare un siero protettivo nei capelli prima di cominciare, mentre nel secondo caso alternare l’aria fredda a quella calda rappresenta la soluzione ottimale.

I prodotti naturali, come quelli disponibili sul sito di Feel Your Look, sono imprescindibili per avere un cuoio sano ed evitare che vada intaccato da sostanze come i solfati che distruggono l’olio naturale dei capelli, rendendoli crespi. Articoli a base di aloe vera, olio di cocco e burro di karité sono perfetti per fornire alla chioma un aspetto sano e splendente. Usufruire di maschere per la capigliatura almeno una o due volte al mese avrà la funzione di rendere il capello estremamente lucente.

Se si vuole procedere con una tintura fai da te, assicurarsi che non vi siano ingredienti nocivi e chimici al suo interno.

Come combattere la caduta del capello

Con l’avanzare dell’età si manifesta sempre di più il fenomeno della caduta dei capelli. Anche se è una conseguenza naturale e per certi versi inevitabile, dipende molto anche da cause genetiche ed è possibile contrastarla adottando alcuni accorgimenti. Sottoporsi a dei trattamenti anticaduta a base di fiale con aminexil può essere una soluzione, dato che questa molecola agisce sull’invecchiamento precoce delle radici del capello. Anche gli integratori possono rallentare il processo, rinforzando la crescita del capello, seppur non possono fermarne la caduta.

Di nuovo l’alimentazione ricopre un ruolo fondamentale: il ferro contenuto nei broccoli favorisce l’ossigenazione dei tessuti, la cui carenza è tra le cause della perdita dei capelli (soprattutto nel caso delle donne). Per massimizzarne l’assimilazione si possono condire con una buona dose di limone.

Le uova forniscono sostanze come il magnesio e la vitamina A, indispensabili per la crescita e il mantenimento del cuoio capelluto, così come le carote dispongono al loro interno di elementi in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili del deterioramento cellulare e della conseguente caduta dei capelli.

Infine anche le verdure a foglia,  ricche di antiossidanti, hanno la capacità di contrastare considerevolmente la perdita della chioma.